Comune di Piubega - MN

ARCHIVIO STORICO



Piubega svela il suo tesoro nascosto: recuperato e inventariato l’archivio antico

Nel corso del 2015-2016 il Comune di Piubega,  grazie ad un progetto candidato dall’Unione delle Torri al Bando di Regione Lombardia sugli archivi,  ha realizzato un progetto di riordino e inventariazione del proprio archivio storico, cofinanziato dalla Regione Lombardia e realizzato da Cooperativa Charta di Mantova. Il progetto si poneva l'obiettivo di recuperare e ricostituire la documentazione storica, fino a tutto il secolo XIX.  Piubega , che già possedeva statuti e privilegi dal Quattrocento in poi, tra cui il noto Liber registri comunitatis Publice detto Libro dell’Aquila, con più di 350 documenti riguardanti la comunità, ha visto arricchire il proprio patrimonio documentario grazie al rinvenimento di ulteriori documenti, inediti e di particolare pregio, dei secoli XV-XIX. Durante il lavoro di inventariazione sono stati rinvenuti nella soffitta del vecchio municipio, mescolati a carte di epoca successiva, alcuni volumi e documenti di grande valore. Un volume degli Statuti della comunità di Piubega del 1471 su pergamena, atti della causa tra Piubega e i Padri Gesuiti di Castiglione delle Stiviere per l’uso delle acqua del vaso Gozzolina (1641), controversie per diritti d’acqua, decreti ducali, privilegi e atti tra privati.
L’intervento voluto e sostenuto dall’amministrazione comunale ha permesso di scoprire e far conoscere ai cittadini antichi documenti di cui si era persa traccia e che non risultavano conosciuti nelle fonti novecentesche.
Inoltre è stata ricomposta e inventariata la documentazione ottocentesca, prima non fruibile, riguardante la gestione dei beni comunali, delle acque e delle strade, dell’ordine pubblico, del militare, delle finanze, ecc.
Sono state anche descritte carte delle maggiori  Opere Pie  e lasciti di benefattori.
La documentazione antica copre un arco cronologico che va dal  1467 al  1899. Sono presenti anche atti del secolo XIV in copia successiva o trascrizione.
Dopo questa operazione, si può affermare di conoscere ora il patrimonio conservato e di averlo reso fruibile come fonte per la ricerca storica. Numerosi gli spunti per studi e approfondimenti sul territorio e la sua storia.
Il risultato di questo intervento sarà presentato sabato 22 ottobre 2016 alle ore 11:00 presso la sala consiliare di Piubega (via IV novembre 2) da parte delle archiviste di Charta, coordinate dalla dott.ssa Elena Lucca, responsabile scientifico del progetto. Oltre ad illustrare l’inventario, consultabile nei formati cartaceo e digitale, saranno esposti i pezzi più significativi dell’archivio.